Pronto pronto il mio papà si sente male: bambino di 5 anni chiama l’ambulanza e gli salva la vita.

CONDIVIDI

Il piccolo non conosceva il proprio indirizzo, ma è riuscito via telefono a guidare i soccorsi verso la propria abitazione. L’uomo, 44 anni, era stato colpito da un coma diabetico

Pronto pronto il mio papà si sente male: bambino di 5 anni chiama l'ambulanza e gli salva la vita.
Pronto pronto il mio papà si sente male: bambino di 5 anni chiama l’ambulanza e gli salva la vita.
Loading...

 

PRONTO? Mi sa che mio papà è morto. È a letto, fa le bolle”. Alle 23 di domenica sera gli operatori del 17 francese (l’equivalente transalpino del nostro 118) hanno ricevuto una telefonata da un bambino di soli cinque anni, che chiedeva aiuto perché il padre era svenuto e non rispondeva più. Attimi di concitazione, poi la richiesta di maggiori informazioni: il piccolo però non è stato capace di fornire loro un indirizzo e nemmeno il proprio cognome. Nonostante ciò, è riuscito a guidarli verso la propria casa a Glos-la-Ferriere, in Normandia. E a salvare la vita al padre, che era caduto in uno stato di incoscienza dovuto a un coma diabetico.

 Vista la delicatezza dell’operazione, i medici hanno allertato anche la polizia. I soccorritori sono rimasti al telefono con il bambino per 40 minuti, riuscendo a scoprire il nome del paesino in cui risiede con il padre di 44 anni. “Abitiamo nella terza casa”, ha spiegato loro il ragazzino. Gli agenti, a quel punto, gli hanno chiesto di uscire sul ciglio di casa e di agitare le mani non appena avesse sentito le sirene.

È stato così che l’ambulanza è riuscita a raggiungere il ragazzino e a soccorrere il padre. L’uomo è stato trovato in coma, ma ancora vivo. Ed è stato subito trasportato in ospedale. Il bambino, invece, è stato affidato dalla madre. I suoi genitori sono infatti separati.

“Al telefono il bambino è stato molto calmo – ha dichiarato il colonnello Pierre Baillargeat, che ha seguito le operazioni – e anche se era molto preoccupato per ciò che stava accandendo al padre ha mantenuto un atteggiamento molto rigoroso”. Quello che gli è servito per salvare una vita.

 

Leggi anche…

Loading...