Questa ragazza muore nel sonno a 14 anni, per colpa del suo cellulare.

CONDIVIDI

Se c’è una cosa che ha cambiato il mondo, è la tecnologia. Ricordate a cosa servivano, tanti anni fa, i cellulari? A telefonare! Poi sono arrivati gli sms… e adesso invece? Ora nel telefono o meglio, nello smartphone, c’è tutta la nostra vita e ci trascorriamo tutto il giorno. Lo usiamo come agenda, calendario, come un diario, per fare vedere i fatti nostri sui social e per farci quelli degli altri, come macchina fotografica…. e potremmo stare qua ore, ad elencare tutto ciò per cui lo utilizziamo.

Ormai ha preso il sopravvento delle nostre vite e, diciamo la verità, vi ha solamente mai sfiorato il pensierodi lasciarlo un giorno intero? Direi proprio di no, perché è impensabile! Il cellulare è la prima cosa che prendiamo appena ci svegliamo e l’ultima che posiamo prima di addormentarci. Oggi vogliamo raccontarvi una storia accaduta ad una ragazzina di 14 anni di nome Le Thi Xoan. Una mattina, la sua mamma è andata a svegliarla e la piccola non le rispondeva .

 

Nonostante l’insistenza, non riusciva a svegliarla, era priva di sensi. Immediatamente, la donna ha allarmato suo marito e l’hanno portata al pronto soccorso. Ma era troppo tardi… la loro figlia era morta. Nessuno riusciva a capire cosa fosse successo, fino al giorno prima stava benissimo. Dopo gli esami, i medici sono riusciti a scoprire la causa della morte e i risultati li hanno lasciati sconvolti! Le Thi era morta a causa di scossa elettrica. Ma come era possibile? Non era successo nulla all’interno della casa! Non riuscivano a capire, finché la mamma non ha alzato il cuscino della sua bambina….

Sotto il lenzuolo c’era il caricabatterie dello smartphone di Le Thi. Era collegato al suo cellulare, che però non si stava caricando. La fine del filo della parte che va collegata al cellulare, era completamente bruciata.

Secondo il rapporto steso dalla polizia, la quattordicenne ha collegato il cellulare al caricabatterie e

quando si è sdraiata per dormire, ha ricevuto una scossa dal filo difettoso. Il cavo era rotto e lei l’aveva aggiustato con del nastro adesivo.

Purtroppo è un vizio che la maggior parte di noi ha, tenere il telefono sotto il cuscino.

I genitori hanno deciso di condividere il motivo con il mondo, per chiedere a tutti, di non farlo più.

Lei è la piccola Le Thi, oggi un meraviglioso angelo:

Poggiate il cellulare sul comodino, ma non vicino a voi, non sotto la vostra testa!

CONDIVIDETE!

Fonte: corriere.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

loading...